28.6.13

Eccoci alla fine del primo anno di asilo nido.
UAU.

L'Orsina ora sa: lavarsi i denti, lavarsi le mani e la faccia, più o meno pettinarsi, mangiare e bere da sola.
Ama: ballare, saltare, giocare, colorare con i pennarelli, colorare con le tempere, colorare con i pastelli, stare all'aria aperta.

Ah sì, ama il Purè.

La sua mamma è più preparata a: mettere la crema idratante, mettere l'arnica per i doloretti, sedare sul nascere una dermatite "da contatto", una dermatite "da sudore", una dermatite "perchè sì".

E adesso arriva luglio. Un mese che sarà un barcamenarsi tra clienti, contabilità e spostamenti dell'Orsina e forse non solo! L'ultimo regalo del nido è stato l'arrivo della varicella... Aiuto.

Ho sentimenti rotolanti dentro di me, tanti e tali da non riuscire ad esprimerli: a settembre era un "e adesso? non ce la posso fare". Sono già passati 9 mesi.



2 commenti:

apinaperniciosa ha detto...

Un passo per volta, mi sa che è l'unica cosa che ho imparato dalle cose difficili che ci si ritrova ad affrontare! Un mattoncino per volta per costruire i nostri desideri, almeno mi auguro!
La stellina è bravissima, si vede proprio che le bimbe hanno un altro passo rispetto ai maschietti, il mio ha imparato prima a palleggiare che a lavarsi i denti con perizia!!!

ziacris1 ha detto...

e tanti altri ne passeranno, te la ritroverai alle elementari e ti chiederai come hai fatto ad arrivarci