30.12.05

FERIE FERIE FERIE!!
QUESTO BLOG CHIUDE PER FERIE....
ME NE VADO Là DOVE C'è IL MIO CUORE 8COME DA LINK A FIANCO)
CI SI RIVEDE IL 09!

BUON ANNO A CHI PASSA DI QUA!

29.12.05

pare impossibile

E’ che la mia neve fa rumore.

E’ generatrice di rumore prima di cadere,
quando i miei capelli cominciano a prendere vita e diventare ricci e a incrociarsi tra loro, che allora li devo ammonire, se no si comportano male e fanno gli ischerzi come i capelli di Medusa, che poi invece del balsamo devo usare la boccetta del valium.

Fa rumore mentre cade,
che urla, ve l’ho già detto l’altro giorno, anche se la mia immagine allo specchio mi ha detto che potrebbe essere un problema solo mio, una sorta di “urlo interno” che viene personificato in ogni singolo fiocco di neve che è abbandonato a se stesso e a se stesso non ha che da badare, altro non sa altro non conosce che non sia la strada che ha già fatto, un po’ come le pecore del “canto notturno di un pastore errante dell’Asia”.

Fa rumore quando è caduta,
sotto i miei anfibi nerineri, contrasto deciso e abissale con il candido pallore del suolo.
Altro che Brianza inquinata.
Quando è caduta e gela, fa quel rumore che pare di schiacciare polistirolo espanso, e non ho ancora capito se mi piace o no come rumore…

E’ che è neve di città.
Infondo è fonoassorbente alla fonte
E restituisce il tutto alla sede finale del suo cadere.

In montagna è diverso.
Ma mancano ancora 42 ore.

28.12.05

66 ore

Nero di seppia il cielo non illuminato
Bianco di luna il suolo animato
che sia neve o tenebra abissale
il mio cuore inquieto non riesce a calmare.

Che da fare e mille azioni e gesti e parole
ancora 66 ore prima del sonno
ancora ancora ancora.....

27.12.05

Oggi

La neve fa rumore.
Ogni piccolo fiocco che scende solitario
lontano spaz siderali l'uno dall'altro
urla la sua venuta
sbraitando la sua momentanea presenza.

Sonno
Delirio
e
Lavoro.

Arriveranno le ferie?

24.12.05

prima lo scrivo e poi arriverà Natale

Un abbraccio caldo e morbido
Tanta serenità e Amore
Tanta gioia
Pre - natalizia
Natalizia
Post - natalizia

Un buon anno nuovo
Un buon decennio a seguire
Una buona vita.

Un buon Viaggio a tutti Voi

21.12.05

Superbia

Voglio che mi abbia vista bellissima
irraggiungibile
inimitabile
come lei non potrà essere più.

Superbia.
E non mi riconosco più allo specchio.

20.12.05

Homogenic

Amabilmente agrifoglieggio in giro per la stanza,
prendendo pieno possesso di un luogo che non è mio
e che forse non lo sarà mai
ma che potrebbe anche esserlo
(lasciamo dormire i sogni fin che restano tali e non diventano desideri)

Incredibile penso
che le cose sono tutte liquide
dato che la staticità
non esiste
e il tempo che scorre è fluido
come la cioccolata che faccio a casa
(capitasse una volta che fosse densa come budino...)

Trise mi rifaccio
a una cosa che ho letto
e che merita di essere letta
avendo il tempo
e le proprietà linguistiche

E ancora Agrifoglieggio
serena e luminosa
infondo perchè
le stelle brillano ancora
anche nel nero della notte
anche se non sanno
che a brillare accanto a loro brillano in mille
ma brillano
per il piacere di chi le guarda
(e un pò per se stesse)

19.12.05

soleggiata

infondo anche se grigia la giornataè stata soleggiata.
E io resto natalizia anche se solo per un vezzo tra i capelli.
Il maglione agrifoglieggiante l'ho lasciato a casa.
Ma finalmente l'ho trovato

16.12.05

Plik...

Plik! Plik!
In mezzo al frastuono
al trambusto,
ai rumori...

Plik! Plik!
imprecettibile batte
sul mio cuore di ceramica...

Plik!Plik!
Lenta e ritmata
e inesorabile...

Plik! Plik!
L'idea che ho di te mi logora
se non posso davvero vederti...

15.12.05

Quisquiglie

Ho avuto occasione di dialogare amabilmente riguardo a come dovrebbe essere un rapporto a due... Ma è davvero possibile stereotipizzare un qualcosa di così impalpabile (anche se forte e sentito?)

La vita mi ha insegnto fin troppo bene che i principi azzurri a dorso di cavallo bianco non esistono (e che quelli delle favole non lavavano le pentole e i tegami e poi erano tutti maschilisti), e io ho trovato un Orso colorato che cavalca i suoi anfibi (naturalmente solo quando nevica e non deve andare a lavorare, che gli anfibi mica li si può portare tutti i giorni, sono una scarpa d'elite! ;) hihi..).

La vita sfugge sfuggevole dalle zampe dell'Orsa che non vuole essere un fenicottero se poi le cornacchie scappano (vedi commenti ai post precedenti). Infondo l'Orsa può e vuole essere semplicemente un'Orsa. Ma non una qualsiasi, ma una Colorata e Solare, e con qualche zona d'Ombra, che un lato esposto al freddo nord ci deve giustamente essere sempre...

Vorrei un agrifoglio, come quella bellissima pianta che avevo in giradino da piccola, di cui ora ricordo uno sfuggevole ricordo disarmante per l'opacità dei colori che invece ho la percezione essere stati a dir poco sfavillanti...

Vorrei semplicemente riposare.
Spegnere il cervello.
Per favore.
Fatemi dormire

14.12.05

mal di gola

Su su! Prendi la propolina che ti fa bene!
ma..ma..uffi...
FORZA! Apri le fauci e inghiotti!
BLEAH!! Ma è amaraaaa
Quante storie, che sarà mai!
Ma è amara cumè ul tosic!!

13.12.05

qualcosa

Freddo freddo freddo...
Brividi brividosi
naso che cola
mal di gola (mannaggia a me ho scordato la propoli)...
comincio a capire perchè ieri
ero tutta natalizia e agrifoglieggiante
cominciavo già a non stare bene!!

In più c'è una giovane cornacchia grigia che è tutto il giorno che sta appollaiata sulla recinzione...
Non l'ho chiamata io, davvero!
A meno che sia amica del fenicottero...

9.12.05

Abbraccio

Di questo abbraccio
Invisibile e Caldo,
ce ne si dimentica spesso...

Che ha farla da padrone sono gli eventi
che mangiano con gusto il cuore
a piccoli pezzi sopraffini...

Che diventati grandi,
sembra di non avere più nessuno
da guardare
alzando il capo e le braccia

nessun padre
nessuna madre
sembra di avere...

Che l'Amore possa dunque tornare nei Vostri cuori!

O Vi possa rimanere per sempre,
se già è in Voi!

Che torni a prendervi fissa dimora
come un bimbo da tenere stretto in grembo
e con l'amato alle nostre spalle
che ci protegge dal vento del tempo...

7.12.05

eccolo il momento

Mi sono illusa per quasi quattro anni che fosse tutto a posto e che non ci fosse niente che non potesse accadere se lo volevo daverro con tutto il cuore e invece lo specchio magico è tornato al suo posto mostrandomi il vero lato della medaglia caduta di taglio...lo sai la verità qual'è? è che ho paura di tornare ad essere fredda come una macchina... l'altra volta è stato così... ed è una sensazione tanto orribile... che non voglio riprovare... ma il mio corpo reagisce in quel modo... gioppino in casa e marmo fuori...

5.12.05

ripenso

Sospiro a ripensare
il ricordo del mare
sognato e ricodato
e amato anche d'inverno
e il lento e costante
incedere delle onde
sui miei piedi
e sul mio umore
che a svegliarmi così rilassata
sognerei mare ogni notte...

Ripenso ancora a coccole amate
attese cercate
e date,
che senza,
il mare non saprei neanche esistesse...

E ancora a amiciluceviva
che ogni tanto un pò di petrolio
per alimentare la loro luce
bisogna che lo cerchino anche da noi
(come hanno fatto)

E infine
un attimo lungo più attimi insieme
che mi ha fatto ricordare
che le rose avrebbero lo stesso profumo
anche se le si chiamasse diversamente...

2.12.05

momenti

arriva un momento in cui bisogna mettere i piedi per terra e vedere cosa si vuole fare dei propri sogni. un momento in cui sembra che tutto crolli e nulla resta a suo posto
ma
bisogna prendere il coraggio a due mani
e fare la scelta giusta
che non vuol per forza dire tarpare le ali ai nostri sogni
ma
prendere coscienza delle proprie capacità
e ripartire

sensazioni

Per favore,
aspetta!

...non ancora...

Davvero,
aspetta..

1.12.05

c'è solo un modo per farlo

..Ovattami l'anima con lo zucchero filato
e poi dimmi
se hai il coraggio di venire a riprendermi...