12.3.13

Banalità e canzoni

Il mio amore per Cesare Cremonini è conosciuto da alcuni amici, tanto che (riferendomi a lui) lo chiamo solo per nome. In questo periodo sto riascoltando alcune sue vecchie canzoni talmente spesso da finire per impararle a memoria: da alcune resto folgorata, e le ripeto, le interiorizzo, le sento mie.

"Pensa la cosa più semplice, cogli la rosa più fragile e mi avrai"

Sono io! - pensavo - E amavo questi versi ogni volta che li sentivo.
Oggi, in questa Brianza sommersa dalla pioggia, ascoltavo per l'ennesima volta questa canzone.
Mi sono detta: ma io non voglio essere la rosa più fragile, non me lo posso mica permettere! Mi sono guardata nello specchietto retrovisore, dopo aver parcheggiato, e mi son detta "Io voglio essere della Gramigna!!"**

Forse è solo una stupida illuminazione, ma rendersi conto che l'ultima cosa che si desidera è di essere considerati fragili, mi ha fatto pensare che sto crescendo davvero e che la fase "adolescenziale" del bisogno dell'altro per essere sostenuti è finita da un pezzo.




** La Gramigna (Cynodon dactylon (L.) Pers., 1805) è la pianta infestante più conosciuta al mondo. È della famiglia delle graminacee, molto competitiva, presenta un esteso apparato radicale, che può arrivare a 2 metri di profondità. Viene anche utilizzata in tappeti erbosi con clima caldo, vista la sua elevata resistenza al calpestamento - da wikipedia


3 commenti:

ziacris1 ha detto...

si ricevono degli scossoni nella vita che costringono a crescere

° ha detto...

Cremonini è il cantante preferito da Lilla da un paio d'anni e lei se ne intende ;) per cui posso ben sperare :)
Wide

apinaperniciosa ha detto...

Sai che io invece ho seguito un percorso quasi inverso. Mi sono sempre sentita "gramigna" dentro, solo da poco mi concedo di lasciar trapelare un po' di fragilità, ed è un sollievo, ma sono così attaccata a questa mia immagine forte che abbandonarla, anche un attimo, è uno sforzo assurdo!

Ps: ma quanto è carina "Una come te"? Mi piacerebbe essere una in quel modo!