18.9.09

varie

E' dall'inizio di settembre che non riesco a scrivere. Mi sembra che tutto quello che potrei dire sia inutile o sia già stato detto, magari proprio da me.

Anche il 4° Blog compleanno della taverna è passato in silenzio, quel silenzio un pò meditativo e un pò silenzio-e-basta che accompagna le mie giornate.

C'è che l'Orsa ha tante domande e poche risposte sulla sua vita, sul suo futuro. C'è che l'Orsa è meno forte di quello che sembra, o forse è proprio nella sua fragilità che risiede la forza per rialzarsi anche quando è in cocci.

No, non sono in cocci.

Sto solo facendo le pulizie d'autunno dentro l'anima e non è semplice spostare tutto e poi riordinarlo diversamente da prima perchè sono cambiate le priorità, la vita, gli amici; c'è che ci sono persone che vorrei aiutare e non so come farlo se non cercando di stare loro vicino. Persone che non vogliono essere aiutate e costruiscono muri invalicabili. Persone che fingono di non aver bisogno di aiuto. Poi ci sono io, che mischio un pò tutte e tre le situazioni a seconda di chi mi trovo davanti.

Ci sono io, l'Orsa, che si lascia possedere per intere giornate e a volte notti, da canzoni che hanno su di lei lo stesso effetto che hanno le onde sugli scogli: levigante/creatore e erosivo/distruttivo.

Prendetemi così, è un periodo che sono acqua di ghiacciaio.













4 commenti:

widepeak ha detto...

e la tua anima è sempre bellissima, prenditi il tempo!

Marinz ha detto...

La "pulizia" interiore è sempre qualcosa che accresce noi stessi... avere il coraggio di farla è sintomo di bellezza... e poi se sei acqua di ghiacciaio la trovo una cosa stupenda: di un colore particolare, pura, semplice... tutte cose che la rendono unica
un sorriso :)

Giorgia ha detto...

La pulizia dell'anima è un impegno difficile, ma preziosissimo. Prenditi tutto il tempo che ti serve, un abbraccio

Duca21 ha detto...

semplicemente, :-)