19.1.07

speriamo che il ciclone passi e guardi altrove

Una e dieci di pomeriggio. Amebizzo dopo pranzo a casa dei miei e osservo la mia pianta preferita mostrare orgogliosa i suoi fiorellini gialli e profumosi su cui… passeggiano due farfalle! Gente, è gennaio, dovrebbe fare freddo, i fiori dovrebbero anelare a raggi che non scaldano e invece?? Due lepidotteri (simili a questi) che han sbagliato stagione!!

O sono io ad aver sbagliato stagione?
E se le primule avessero ragione di fiorire?
Sanno per caso qualcosa che a noi sfugge?
E se per caso mi sono persa qualche parte di vita?
Cioè, mi sento ancora chiusa nel guscio del seme e invece tutti, qui intorno hanno ben piantato radici e io li guardo con gli occhietti appena fuori dal guscetto…
E l’erba mi sbeffeggia sempre più verde di quella del vicino e del mio maglione nuovo che ora mi appare pallido e inconsistente…

Lo ammetto. Sono come un animaletto. Percepisco in anteprima i disastri del tempo.
E tutte queste domande non preannunciano nulla di buono…

2 commenti:

Lastwhitelf ha detto...

...ricorda: meglio l'erba del vicino che il vicino di Erba.

E comunque il ciclone si è schiantato sulle alpi lasciandoci incolumi..

E' la fine del mondo.. a rate.

jaro ha detto...

Ho la stessa impressione anch'io, Orsa...